La sconfitta di Trump e le anomalie della democrazia americana

Articolo di Massimo Cavallini sul numero 5/6-2020

Gli Stati Uniti hanno scelto Biden ma non hanno ripudiato il trumpismo. Il dibattito sulle istituzioni risale alla rivoluzione del 1776:
una democrazia che ha paura delle conseguenze della democrazia.
Il tentativo abortito di rinnovare la cultura del Partito repubblicano. Da Nixon a “The Donald”: come catturare l’elettorato biancospaventato dal ’68, dai diritti ai neri e dalla globalizzazione.

Continua a leggere scarica l’articolo