IN EMILIA-ROMAGNA STOP ALLA DESTRA, MA LA SUA FORZA RESTA RADICATA

di Sergio Caserta

La sfida nazionale di Salvini battuta grazie al movimento delle “Sardine”. Una reazione democratica mobilitata dalla consapevolezza della posta in gioco. Bonaccini ha preso posizioni più nette ma restano da superare i limiti del “buongoverno”: precariato, ambiente, urbanistica, welfare ai privati. Decisivo l’apporto di una sinistra autonoma e unitaria. Il ruolo di Elly Schlein.

 

Continua a leggere Scarica l’articolo